Trasforma la tua vita e lavora da dove vuoi con la Wild Creator Academy

Guida Bali: tutto ciò che devi sapere per il tuo viaggio + itinerari e destinazioni da non perdere

Tra natura e spiritualità, scopri la bellezza selvaggia di Bali.

In questa guida di viaggio ti racconto tutto ciò che ho scoperto sull’isola degli Dei, il mio itinerario e qualche utile consiglio per viverla al meglio.

profilo-wildflowermood-170x170
Wildflowermood logo love

NOMADE DIGITALE – CONTENT CREATOR – DIGITAL MARKETING

‖ YOUTUBE +173K  ⨺ INSTAGRAM: +184K ⨺ PINTEREST +500K VISITE MENSILI ‖

Stai per organizzare il tuo viaggio a Bali ma non sai cosa fare, dove andare e cosa vedere?

Ma soprattutto: vuoi conoscere una Bali autentica?

Questa guida l’ho scritta proprio per te.

Bali è l’isola più importante delle 17.000 che compongono l’arcipelago indonesiano, situata tra l’isola di Java e Lombok.

È famosa per la sua cultura artistica, le onde perfette per il surf, le spettacolari terrazze di riso e i vulcani che esprimono la sua energia.

Bali è una terra magica, dove tradizioni locali si mescolano con l’influenza internazionale dei viaggiatori che l’hanno adottata come loro casa.

Io stessa sono una di questi: nell’inverno del 2018 ho deciso che “l’Isola degli Dei” sarebbe stata la mia casa e volevo esplorarla in lungo e in largo.

Sono Francesca Ruvolo, conosciuta sul web come Wildflowermood, viaggiatrice da sempre e nomade digitale dal 2015.

Mi è bastato davvero poco per capire il motivo per cui molti si innamorino dell’isola.

Le sue ricche tradizioni, la natura mozzafiato, le cerimonie colorate e la sua cultura unica si fondono con una mentalità aperta, bar moderni, turisti e abitanti da tutto il mondo.

Questa guida non nasce dal punto di vista di una semplice turista, ma da qualcuno che ha vissuto l’isola come propria casa.

Vuoi scoprire Bali in modo autentico e unico?

Allora parti con me!

Non ti perdere.
Questo è l'indice per questa guida:

Guida di viaggio a Bali

Riproduci video su guida di viaggio Bali

Quando pensi all’Indonesia, quale è la prima destinazione che ti viene in mente? Per molti, la risposta è una sola: Bali.

Questo luogo, spesso definito “l’isola degli dei”, è molto più di una semplice meta vacanziera.

Immersa nel cuore dell’arcipelago indonesiano, Bali rappresenta un mix armonioso di natura, cultura e spiritualità.

Da nord a sud e da est a ovest, l’isola risplende di una bellezza naturale che lascia senza fiato: dalle risaie terrazzate di Ubud alle spiagge dorate di Seminyak e Uluwatu. E come non menzionare i maestosi templi come Tanah Lot e Besakih, che sorgono come testimonianze del profondo legame tra l’isola e la sua ricca tradizione spirituale?

La sua gente, con un sorriso sempre pronto e un cuore aperto, ti invita a rallentare, a respirare e a immergerti nel ritmo calmo della sua vita.

Qui, le cerimonie religiose non sono eventi annuali, ma fanno parte della quotidianità, unendo le comunità in preghiere, canti e danze.

Se ti trovi alla ricerca di un luogo in cui bellezza, cultura e serenità convergono, Bali ti aspetta.

Preparati ad organizzare un viaggio che è tanto un’avventura attraverso le sue spiagge, i suoi templi e le sue foreste quanto una scoperta interiore.

Quando stai per organizzare un viaggio, una delle prime domande che ti consiglio di farti è: “quando è il momento migliore per visitare la mia meta?”

Questo dipende dalle tue esigenze e dalle tue preferenze, ma soprattutto da cosa vorrai fare durante il tuo viaggio; per questo è importante tener conto del clima e della temperatura sull’isola. 

Bali è una destinazione che può essere visitata tutto l’anno, ma ci sono alcune cose da tenere a mente prima di prenotare il tuo viaggio.

Vediamole assieme.

In generale, il clima a Bali è caldo e umido durante tutto l’anno, ma le temperature variano anche velocemente a causa delle brezze marine, in particolare sulla costa sud dell’isola.

Le temperature più fresche si registrano nelle zone montuose dell’interno, dove la temperatura può scendere fino a 15°C durante la notte.

La stagione secca, tra maggio e ottobre, è il momento migliore per visitare Bali, soprattutto se hai in programma di passare molto tempo all’aperto.

In questo periodo, le temperature variano tra i 27°C e i 32°C e il clima è generalmente secco e soleggiato. Ci sono occasionali piogge, ma sono brevi e intense, e spesso si verificano la sera o durante la notte.

La stagione delle piogge, tra novembre e aprile, ha temperature simili, ma il clima è molto più umido e piovoso.

Le piogge possono essere abbondanti e frequenti, ma spesso sono concentrati in brevi scrosci, seguiti da un cielo azzurro.

Se sei interessato a un’esperienza culturale più autentica, potresti trovare il periodo delle piogge è perfetto per te, in quanto molte delle cerimonie religiose balinesi si svolgono durante questo periodo.

Raggiungere Bali dall'Italia

Le compagnie aeree che offrono voli per Bali dall’Italia sono principalmente Emirates, Qatar Airways, Turkish Airlines e Singapore Airlines; ma puoi trovare anche compagnie aeree che offrono voli low-cost come AirAsia e Jetstar.

Per trovare la miglior offerta disponibile, ti consiglio di prenotare in anticipo, di evitare l’alta stagione e di consultare Skyscanner.

Una volta atterrati a Bali, ci sono diverse opzioni per raggiungere la tua destinazione finale.

Puoi prendere un taxi all’uscita dell’aeroporto, ma fai attenzione a non cadere vittima di truffe da parte di tassisti non autorizzati.

In alternativa, puoi prenotare un trasferimento privato o un servizio navetta, che sono spesso offerti dai tuoi alloggi o da agenzie di viaggio locali.

Bali ha un aeroporto?

La maggior parte dei voli internazionali atterra presso l’aeroporto internazionale di Ngurah Rai, situato a sud dell’isola, vicino alla città di Denpasar.

Gli scali più comuni

Per arrivare a Bali non ci sono voli diretti dall’Italia, ma ci sono molte compagnie aeree che offrono voli con scali.

Alcuni dei principali hub di transito includono l’Aeroporto Internazionale di Dubai, attraverso il quale opera Emirates, e l’Aeroporto di Doha, servito da Qatar Airways. Singapore e Kuala Lumpur sono altri due nodi chiave in Asia che collegano l’Europa a Bali. Altre opzioni potrebbero includere scali a Bangkok o Hong Kong.

In ogni caso, al momento della prenotazione, è importante considerare durata e costi degli scali per scegliere l’itinerario ottimale.

Quanto dura un volo per Bali?

Il tempo di volo dipende dalla compagnia aerea, dalla città di partenza e dalla durata dello scalo, ma in media il volo dura circa 17-20 ore.

Come abbiamo visto infatti, non esistono per ora voli diretti dall’Italia.

Tramonto tra le palme di Bali

Organizzare un viaggio a Bali fai da te

Se stai pensando di visitare l’isola paradisiaca di Bali, dovrai assicurati di avere tutti i documenti necessari per il tuo viaggio.

Essenziale è avere con te il passaporto valido per almeno sei mesi dalla data di ingresso a Bali.

Assicurati di controllare la data di scadenza del tuo passaporto prima di prenotare il tuo viaggio per evitare spiacevoli sorprese all’aeroporto.

Inoltre, se intendi noleggiare un’auto o uno scooter durante il tuo soggiorno, potrebbe essere necessario avere anche una patente internazionale; richiedila per tempo alla motorizzazione della tua città.

Controlla quindi le leggi locali per assicurarti di avere tutto ciò di cui hai bisogno prima di iniziare a guidare a Bali.

Visto per Bali

Per i cittadini italiani, il visto turistico può essere richiesto all’arrivo a Bali e ha una durata di 30 giorni.

Se prevedi di rimanere più a lungo, dovrai estendere il tuo visto prima della scadenza.

L'assicurazione di viaggio

Ma soprattutto, non dimenticare di aprire e portare con te un’assicurazione di viaggio adeguata per coprire eventuali imprevisti durante il tuo soggiorno.

Sì, potresti essere tentato di risparmiare su questo aspetto, ma non sottovalutare l’importanza di essere protetto in caso di emergenze mediche, perdita di bagagli o altri imprevisti che possono rovinare la tua vacanza.

Io mi trovo benissimo e utilizzo ormai da anni Chapka assicurazioni.

Qui sotto trovi il link e un codice sconto dedicato a te e alla tua sicurezza in viaggio:

Cose da sapere per un viaggio a Bali

Bali offre molte opportunità per un viaggio memorabile e un’esperienza unica.

Per organizzare il tuo viaggio e goderti tutte le bellezze che l’isola ha da offrire, ho preparato per te alcune curiosità e informazioni importanti da sapere.

Fuso orario

La differenza di fuso orario tra l’Italia e Bali è di 6 ore in avanti durante l’orario solare e 7 ore quando in Italia si applica l’orario legale. In pratica, quando in Italia sono le 12:00, a Bali sono le 18:00 o le 19:00, a seconda del periodo dell’anno.

Mentre pianifichi il tuo viaggio a Bali, tieni sempre presente questa differenza oraria, specialmente se hai impegni lavorativi da nomade digitale con colleghi italiani.

Che lingua si parla a Bali?

A Bali si parla principalmente il balinese (o “Basa Bali”), una lingua austronesiana.

Tuttavia, dato che Bali fa parte dell’Indonesia, molti balinesi parlano anche l’indonesiano (o “Bahasa Indonesia”), la lingua ufficiale dell’Indonesia.

L’indonesiano è comunemente usato nelle scuole, nei media e per gli affari.

Ma a causa dell’aumento del turismo, l’inglese è ampiamente compreso e parlato, specialmente nelle aree turistiche e tra coloro che lavorano nell’industria del turismo e ristorazione.

Monete e cambio

La valuta locale è la Rupia Indonesiana e potrai effettuare il cambio al tuo arrivo in aeroporto, proprio perchè nelle aree più remote è l’unico pagamento possibile. In molte attività turistiche però le carte di credito sono accettate, ma assicurati di controllare le commissioni applicate per l’uso all’estero della tua banca. Una soluzione pratica e innovativa è rappresentata dalle carte di pagamento prepagate come Revolut, che consentono di effettuare transazioni senza commissioni e con un tasso di cambio favorevole.

Quanto si spende per un viaggio a Bali?

Bali è stata per anni una meta privilegiata sia per backpackers in cerca di mete lowcost, sia per viaggiatori in cerca di lussuose vacanze in resort.

La versatilità dell’isola si riflette anche nei prezzi, rendendo Bali adatta a quasi ogni tasca. Ecco una panoramica di cosa puoi aspettarti:

Alloggio:

  • Ostelli: da 5€ a 15€ a notte per un letto in dormitorio.
  • Guesthouses e bungalows: possono variare dai 15€ ai 50€ a notte, a seconda del comfort e della posizione.
  • Hotel e resort di lusso: i prezzi partono da 100€ a notte e possono salire notevolmente in base alla classe e ai servizi offerti.

Cibo:

  • Warungs (piccoli ristoranti locali): un pasto può costare tra 2€ e 5€.
  • Ristoranti medi: un pasto varia dai 5€ ai 15€.
  • Ristoranti di lusso o di tendenza: i prezzi iniziano da 20€ in su per un pasto.

Trasporti:

  • Noleggio scooter: attorno ai 5€ al giorno.
  • Taxi e autisti privati: a partire da 15€ per tragitti brevi, ma possono variare in base alla distanza.

Attrazioni ed esperienze:

  • Escursioni e tour: possono variare dai 10€ ai 50€, a seconda dell’attività e della durata.
  • Lezioni di surf: attorno ai 20€-30€ per lezione.
  • Entrate per templi e attrazioni: in media dai 1€ ai 5€, ma alcuni anche gratuiti o con offerta libera.

Ricorda: queste cifre sono indicative e possono variare in base alla stagione, ai cambiamenti economici e alle tue scelte personali.

In generale, Bali offre un ottimo rapporto qualità-prezzo e ti permette di goderti una vacanza o un viaggio indimenticabile senza svuotare il portafoglio.

Come spostarsi a Bali

Ci sono diverse opzioni per muoversi all’interno di Bali, a seconda delle tue preferenze personali e del tuo budget.

Ecco alcune delle opzioni più comuni:

  1. Noleggio scooter: il noleggio di uno scooter è una delle opzioni più convenienti e flessibili per esplorare Bali. Ci sono molte società di noleggio di scooter in tutta l’isola, e il prezzo può variare a seconda del modello del veicolo e della durata del noleggio. Tieni presente che il traffico a Bali può essere molto caotico e che è necessario avere una buona conoscenza della guida a sinistra.

  2. utilizza l’app GOJEK: per evitare il traffico, potrai prenotare servizi di trasporto, corriere, acquisti e consegna di cibo, direttamente dal tuo cellulare. 

  3. Taxi: ci sono molte compagnie di taxi ufficiali a Bali, e puoi prenotare un taxi per muoverti all’interno dell’isola. Assicurati di utilizzare solo compagnie di taxi ufficiali e di concordare il prezzo prima di salire a bordo.

  4. Trasporto pubblico: il trasporto pubblico a Bali non è molto sviluppato, ma ci sono autobus locali che collegano le principali città dell’isola. Tuttavia, questi autobus possono essere molto affollati e non sempre affidabili.

  5. Bici: se vuoi esplorare le zone rurali di Bali, il noleggio di una bicicletta potrebbe essere un’opzione interessante. Ci sono molte società di noleggio di biciclette a Bali, e il prezzo dipende dalla durata del noleggio e dal tipo di bicicletta scelta.

Cosa vedere a Bali: 10 mete imperdibili

Bali ha un fascino unico ed è tutta da scoprire.

Ma ecco che ho selezionato per te le 10 destinazioni migliori di questa bellissima isola.

  1. Tempio di Uluwatu: Goditi uno spettacolare tramonto dal Tempio di Uluwatu, situato su una scogliera a picco sul mare, sarà un’esperienza magica e indimenticabile. Ma non solo, al tempio di Uluwatu si svolge una danza chiamata Kecak, una rappresentazione teatrale di un’antica leggenda balinese. La bellezza scenografica e la performance coinvolgente la rendono una meta imperdibile per entrare in contatto con l’arte e la cultura di Bali.

  2. Terrazze di riso di Tegalalang: Immagina di passeggiare tra le verdi terrazze di riso di Tegalalang, circondate da una vista mozzafiato sulle montagne. Questa è una delle mete più famose e fotografate di Bali.

  3. Spiaggia di Nusa Dua: La spiaggia di Nusa Dua è una delle più belle e rinomate di Bali. Le sue acque cristalline e la sabbia bianca ti lasceranno senza parole.

  4. Tempio di Tanah Lot: Il Tempio di Tanah Lot è un altro spettacolare tempio situato sulla costa di Bali. La vista di questo tempio al tramonto è davvero mozzafiato.

  5. Ubud: Ubud è una città incantevole situata nel cuore dell’isola, famosa per la sua cultura artistica e le sue opere d’arte. Esplora i suoi musei e gallerie d’arte e goditi la bellezza naturale circostante.

  6. Cascate di Gitgit: Le Cascate di Gitgit sono una serie di bellissime cascate situate nella regione settentrionale di Bali. Immergiti nella bellezza naturale e nella tranquillità della zona circostante.

  7. Canggu: località balneare molto popolare situata sulla costa sud-occidentale di Bali, ed è nota per le sue splendide spiagge, la cultura surfista e l’atmosfera rilassata. Qui troverai tante attività tra cui scegliere, come lo yoga e molto altro. Potrai trovare anche molti ristoranti deliziosi, bar e locali notturni, rendendola una meta ideale per coloro che desiderano sperimentare la “Bali vivace”;

  8. Tempio di Besakih: Il Tempio di Besakih è uno dei più grandi e importanti templi di Bali, situato ai piedi del Monte Agung. Questo tempio offre una vista spettacolare.

  9. Gili Islands: Le Gili Islands sono un gruppo di tre isole al largo della costa nord-occidentale di Lombok, che offrono un’esperienza di mare cristallino e di vita tropicale. Le isole sono accessibili da Bali con un breve viaggio in barca.

  10. Volcano Batur: L’escursione al vulcano Batur è un’esperienza mozzafiato che ti porterà in cima al vulcano attivo di Bali, offrendoti una vista mozzafiato.

surfare a bali

Dove dormire a Bali: gli alloggi migliori dell'isola

Bali offre una vasta gamma di alloggi per tutti i tipi di viaggiatori, sia per coloro che cercano un’esperienza di lusso, sia per quelli che desiderano un’esperienza di alloggio più economica.

Scegliere dove dormire dipende dalle tue preferenze personali e dal budget a tua disposizione.

  • Se sei alla ricerca di un’esperienza autentica e locale, potresti optare per un homestay, una casa locale in cui i proprietari offrono camere private agli ospiti. Questa è un’opzione economica e autentica, in cui puoi sperimentare la vita locale di Bali.
  • Se invece sei alla ricerca di lusso e comfort, Bali offre molti resort di lusso situati in posizioni mozzafiato. Questi resort offrono servizi di alta qualità in mezzo alla natura tropicale di Bali.
  • Ma, se vuoi goderti un’esperienza di alloggio con un’atmosfera unica, anche se non molto economica, potresti optare per un boutique hotel. Questi hotel sono spesso caratterizzati da design unico e servizi personalizzati.
  • Se invece sei un viaggiatore con un budget limitato, non preoccuparti: scegli un ostello! Bali offre molti ostelli con un’atmosfera divertente e una comunità accogliente, perfetti per incontrare altri viaggiatori e nomadi digitali.

Ora scorri qui in basso: troverai gli alloggi che ti consiglio in diverse città dell’isola.

alloggiare a Bali in strutture con piscine a sfioro con vista foresta

Dove dormire a Canggu

A Canggu ti consiglio di alloggiare al The Slow, un bellissimo boutique hotel.

Opzioni più economiche:  guesthouse The Uma e il The Hide Hostel.

Dove dormire a Seminyak

A Seminyak potrai dormire in un hotel da sogno come il The Legian o il Ginger più economico.

Dove dormire a Uluwatu

Ad Uluwatu puoi dormire sulla spiaggia a Uluwatu Cottages, oppure al Mule Malu.

Dove dormire a Kuta

A Kuta ti consiglio di alloggiare al Indopurejoy House o al Lokal Bali Hostel, entrambi ostelli economici ed immersi nel verde.

Dove dormire a Ubud

Io ti consiglio Bhuana Shanti Homestay, perfetto se cerchi una sistemazione accogliente e immersa nel verde a Ubud.

Tra le sistemazioni di lusso, anche grazie alla sua vista panoramica sulla valle del fiume Petanu e la sua piscina a fioro il Viceroy Bali è sicuramente il migliore.

Tra i miei preferiti sicuramente voglio citarti il Komaneka at Monkey Forest Ubud e il Puri Garden;

Cibo e cultura a Bali: cosa si mangia?

La cucina balinese offre una vasta gamma di piatti deliziosi e unici, influenzati dalla cultura locale, dalle spezie e dai prodotti locali.

Piatti tipici balinesi

Ecco alcuni dei piatti più famosi e gustosi che devi assolutamente provare a Bali:

  1. Nasi Goreng: si tratta di riso fritto con spezie, verdure e uova, spesso accompagnato da pollo o gamberetti. È uno dei piatti più famosi della cucina indonesiana ed è presente in molti ristoranti e warung (ristoranti economici) in tutta l’isola.

  2. Babi Guling: un piatto di maiale arrosto, marinate con spezie locali e servito con riso, verdure e salse piccanti. È un piatto tradizionale balinese spesso servito durante le cerimonie religiose.

  3. Satay: è un piatto di carne alla griglia su uno spiedo, spesso accompagnato da salsa di arachidi e riso. È un piatto molto popolare in tutta l’Indonesia e puoi trovarlo anche a Bali.

  4. Gado Gado: è un piatto di verdure bollite, servite con una salsa di arachidi piccante e croccanti cracker di riso. È un piatto vegetariano molto gustoso e sano.

  5. Bubur Ayam: una zuppa di riso cremosa con pollo, cipolla verde, sambal (salsa piccante) e altri condimenti a piacere. È un piatto molto gustoso e confortevole che viene spesso consumato a colazione.

  6. Lawar: pietanza tradizionale balinese a base di carne di maiale, verdure e spezie locali. È spesso servito con riso e può essere piccante o meno a seconda dei gusti.

Come vedi molti dei piatti tradizionali non sono adatti per persone vegetariane o vegane, ma non temere: la maggior parte dei ristoratori offre anche la variante con soli ingredienti vegetali.

Itinerario di viaggio Bali: 10 giorni

Giorno 1: arrivo a Denpasar e trasferimento a Seminyak

  • Da fare: passeggiata serale sulla Seminyak Beach.
  • Dove mangiare: cena al Motel Mexicola per un ambiente vivace e piatti messicani fusion.

Giorno 2: esplorazione di Seminyak

  • Da fare: giornata di relax sulla spiaggia; scopri il centro di Seminyak.
  • Dove mangiare: pranzo al Sisterfields Cafe e cena con vista mare al Ku De Ta.

Giorno 3: Ubud – Cuore spirituale di Bali

  • Da fare: visita al Monkey Forest e passeggiata nel mercato di Ubud.
  • Dove mangiare: pranzo al Clear Café e cena al Bebek Bengil (Dirty Duck Diner).

Giorno 4: Ubud – Esplorazione della natura

  • Da fare: camminata attraverso la Tegalalang Rice Terrace, visita al Tegenungan Waterfall.
  • Dove mangiare: gusta un pranzo tradizionale balinese al Cafe Wayan.

Giorno 5: Nord Bali – Lovina

  • Da fare: partenza per Lovina, visita alle Banjar Hot Springs e al Brahma Vihara Arama Buddhist Monastery.
  • Dove mangiare: cena sul lungomare al Spice Beach Club.

Giorno 6: avventura con i delfini e trasferimento a Munduk

  • Da fare: escursione mattutina per vedere i delfini, seguita dal viaggio verso Munduk.
  • Dove mangiare: prova la cucina locale al Warung Made a Munduk.

Giorno 7: esplorazione di Munduk

  • Da fare: visita alle cascate di Munduk e Melanting, seguita da una camminata attraverso i campi di caffè e clivo.
  • Dove mangiare: cena con vista al Dapur Sedap.

Giorno 8: Sidemen – L’anima nascosta di Bali

  • Da fare: goditi i panorami del monte Agung e passeggia attraverso i campi di riso.
  • Dove mangiare: assapora i sapori locali al Warung Uma Anyar.

Giorno 9: Nusa Penida – Un paradiso fuori dalla rotta

  • Da fare: traghetto per Nusa Penida. Esplora Kelingking Beach e Angel’s Billabong.
  • Dove mangiare: cena sulla spiaggia al Penida Colada Beach Bar.

Giorno 10: ritorno a Denpasar e partenza

  • Da fare: rilassati. Se hai tempo, visita il tempio di Uluwatu.
  • Dove mangiare: pranzo veloce al Warung Mak Beng per l’ultimo sapore di Bali.

Itinerario di viaggio Bali: 2 settimane

Giorno 1: arrivo a Denpasar e trasferimento a Seminyak

  • Da fare: passeggiata serale su Seminyak Beach.
  • Dove mangiare: cena al Motel Mexicola.

Giorno 2: esplorazione di Seminyak e Canggu

  • Da fare: relax sulla spiaggia di Seminyak, visita di Canggu nel pomeriggio e tramonto al Tanah Lot Temple.
  • Dove mangiare: pranzo al Sisterfields Cafe e cena a Canggu al Deus Ex Machina.

Giorno 3 & 4: Ubud – Cuore spirituale di Bali

  • Da fare: visita al Monkey Forest, mercato di Ubud, Tegalalang Rice Terrace, Tegenungan Waterfall.
  • Dove mangiare: pranzo al Clear Café, cena al Bebek Bengil e un giorno al The Seeds of Life.

Giorno 5: Nord Bali – Lovina

  • Da fare: partenza per Lovina, Banjar Hot Springs, Brahma Vihara Arama Buddhist Monastery.
  • Dove mangiare: cena al Spice Beach Club.

Giorno 6: avventura con i delfini e viaggio verso Munduk

  • Da fare: escursione mattutina per vedere i delfini e partenza per Munduk.
  • Dove mangiare: cena al Warung Made a Munduk.

Giorno 7: esplorazione di Munduk

  • Da fare: cascate di Munduk e Melanting, campi di caffè e clivo.
  • Dove mangiare: cena con vista al Dapur Sedap.

Giorno 8 & 9: Sidemen e Amed

  • Da fare: panorami del monte Agung, passeggiate nei campi di riso a Sidemen, snorkeling e immersioni a Amed.
  • Dove mangiare: pranzo al Warung Uma Anyar, cena al Warung Enak ad Amed.

Giorno 10 & 11: Nusa Penida e Nusa Lembongan

  • Da fare: esplora Kelingking Beach, Angel’s Billabong, e il famoso Manta Point per fare snorkeling.
  • Dove mangiare: pranzo al Warung Komang e cena a Nusa Lembongan al Hai Bar & Grill.

Giorno 12: Uluwatu

  • Da fare: visita al tempio di Uluwatu, relax sulla Padang Padang Beach, spettacolo di danza Kecak al tramonto.
  • Dove mangiare: pranzo al Single Fin e cena con spettacolo al Rock Bar.

Giorno 13: Jimbaran e ritorno a Seminyak

  • Da fare: mattina a Jimbaran Beach, pomeriggio shopping a Seminyak.
  • Dove mangiare: pranzo con pesce fresco direttamente sulla spiaggia di Jimbaran e cena al La Favela a Seminyak.

Giorno 14: relax e partenza

  • Da fare: ultimo tuffo nel mare, shopping di souvenir, rilassati e preparati per la partenza.
  • Dove mangiare: pranzo al Café Organic per un ultimo sapore di Bali prima della partenza.
le scimmie e altri animali selvatici a Bali

Cosa mettere in valigia per un viaggio a Bali

Quando si tratta di preparare la valigia per un viaggio lungo (come per Bali, lo Sri Lanka o Giappone) la parola d’ordine è versatilità. La bella isola offre spiagge, foreste, templi e montagne, il che significa che avrai bisogno di attrezzature per diverse occasioni.

Ecco un elenco che ti aiuterà a preparare la valigia perfetta:

  1. Abbigliamento leggero e traspirante:
  • Vestiti leggeri: t-shirt, top, shorts e gonne lunghe sono perfetti. Il clima tropicale di Bali rende indispensabile l’abbigliamento fresco.
  • Costumi da bagno
  • Vestiti “rispettosi” per i templi: come rispetto per la cultura locale, è buona norma indossare vestiti che coprano spalle e ginocchia quando si visitano i templi. Un sarong è perfetto per questo e può essere utilizzato anche come telo mare o come coprispalla la sera.
  1. Scarpe e calzature:
  • Infradito o sandali: ideali per la spiaggia e per passeggiare.
  • Scarpe comode: se hai in programma trekking o lunghe passeggiate.
  1. Attrezzature speciali:
  • Maschera e boccaglio: se sei un appassionato di snorkeling, avere la tua attrezzatura può essere utile.
  • Sacca impermeabile: utilissima per le escursioni in barca o per proteggere i tuoi effetti personali durante la stagione delle piogge.
  1. Cura personale:
  • Protezione solare: il sole di Bali può essere molto forte.
  • Repellente per insetti: essenziale per le serate o se visiti le zone interne dell’isola.
  • Kit di pronto soccorso di base: sempre utile avere con sé cerotti, disinfettante e medicinali essenziali.
  1. Elettronica:
  • Adattatore universale: le prese a Bali possono variare.
  • Power bank: mantieni i tuoi dispositivi carichi durante lunghe giornate fuori.
  1. Varie:
  • Borraccia riutilizzabile: aiuta a ridurre l’uso di plastica monouso (grande problema sull’isola) e ti assicura di avere sempre acqua a portata di mano.
  • Torcia: può tornare utile se hai in programma trekking al mattino presto o se ti trovi in aree meno illuminate la sera.
Consigli utili per visitare Bali

Eventi interessanti a Bali

  • Nyepi – Il Giorno del Silenzio: è il Capodanno balinese ed è una giornata dedicata alla meditazione e alla riflessione. È un’esperienza unica perché l’intera isola si ferma: niente lavoro, niente traffico, niente rumore. Si celebra a marzo e ogni anno la data varia.
  • Galungan e Kuningan: queste festività celebrano la vittoria del bene sul male ogni 210 giorni. Galungan vede i Balinesi decorare le loro case con lunghe asticelle di bambù da cui pendono offerte. Dieci giorni dopo Galungan, Kuningan celebra l’ascensione degli spiriti ancestrali al paradiso.
  • Ubud Writers & Readers Festival: questo festival letterario attrae scrittori, artisti e amanti della letteratura da tutto il mondo. Solitamente ad ottobre, offre dibattiti, workshop e altri eventi legati alla letteratura.
  • Bali Arts Festival: questo festival annuale, solitamente tra giugno e luglio, è un’esposizione di danze, musiche e arti balinesi, con performance e mostre che si svolgono principalmente a Denpasar, e che durano 1 mese.
  • Bali Kite Festival: situato a Sanur, questo festival annuale (da luglio e ottobre) vede enormi aquiloni tradizionali colorati che riempiono il cielo. Ogni aquilone è gestito da squadre di decine di uomini.
  • Bali Spirit Festival: ubicato ad Ubud, è un festival che celebra la danza, la musica e lo yoga, solitamente nel periodo di maggio. È un evento di consapevolezza e benessere spirituale, molto popolare tra i viaggiatori.
  • Purnama – La luna piena: ogni mese, durante la luna piena, si svolgono cerimonie speciali nei templi di Bali. È un periodo considerato propizio per iniziare nuovi progetti e per le celebrazioni religiose.
  • Nusa Dua Fiesta: è un evento annuale (solitamente a luglio) che celebra l’arte, la cultura e il turismo a Nusa Dua. Offre performance musicali, arte, sport e gastronomia.
  • Tumpek Uduh: questa è una cerimonia dedicata alle piante, specialmente quelle utilizzate in cerimonie religiose. È una celebrazione della natura e della sua importanza nella cultura balinese, con diverse date durante l’anno.

Pensieri per concludere

Eccoci alla fine di questo viaggio alla scoperta di Bali, delle sue bellezze culturali e tropicali.

Come hai potuto vedere visitare Bali può essere un viaggio alla portata di tutti, per tutti i gusti e per tutti i budget, per nomadi digitali e non.

Se vuoi seguirmi nei miei viaggi wild, ti consiglio di dare un’occhiata mia pagina Instagram, dove potrai anche interagire con me e tutta la mia wild-community.

Ma ti consiglio di seguirmi anche:

Alla prossima destinazione di viaggio.

Stay wild!

Wild Creator Academy

Un percorso a 360 gradi per avere successo online

10 Corsi

+25 Ore

Wild Creator Academy

Un percorso a 360 gradi per avere successo online

10 Corsi

+25 Ore

DAI VITA AL LAVORO DEI TUOI SOGNI

PARTECIPA GRATIS ALLA PASSION WEEK:

La Passion Week è un programma di 7 giorni, dove imparerai a guadagnare grazie alle tue passioni.

Continua a leggere altri consigli di viaggio