Trasforma la tua vita e lavora da dove vuoi con la Wild Creator Academy

Come organizzare un viaggio fai da te: la semplice guida in 15 passi

Dalla pianificazione alla realizzazione dell’itinerario perfetto…

In questa guida completa ti svelo tutti i miei migliori segreti per organizzare un viaggio indimenticabile. 

profilo-wildflowermood-170x170
Wildflowermood logo love

NOMADE DIGITALE – CONTENT CREATOR – DIGITAL MARKETING

‖ YOUTUBE +173K  ⨺ INSTAGRAM: +184K ⨺ PINTEREST +500K VISITE MENSILI ‖

Organizzare un viaggio può sembrare una sfida, ma in realtà con la giusta pianificazione e qualche consiglio utile, puoi creare un itinerario perfetto che ti permetta di goderti al massimo la tua vacanza senza stress o imprevisti.

Stai cercando una guida completa che ti aiuta ad organizzare il tuo prossimo viaggio in modo semplice e veloce?

Beh, allora sei nel posto giusto!

Sono Francesca Ruvolo, conosciuta sul web come Wildflowermood, viaggiatrice da sempre e nomade digitale dal 2015.

Anche se ad oggi ho visitato quasi 50 Paesi nel Mondo, ricordo benissimo che i miei primi viaggi erano disorganizzati e dimenticavo sempre qualcosa di indispensabile o che sarebbe stato maledettamente utile.

Proprio per questo ho creato questa guida: per aiutarti!

Preparati a scoprire tutti i segreti per organizzare un viaggio indimenticabile.

Non ti perdere.
Questo è l'indice per questa guida:

Come pianificare un viaggio: la guida completa

Riproduci video su Viaggio fai da te Wildflowermood

La scelta della meta e del periodo di viaggio sono le prime 2 cose da considerare prima di organizzare l’intero viaggio, anche perchè si influenzano a vicenda.

Può capitare infatti che hai in mente una meta ben precisa, ma il periodo che hai a disposizione coincide con una stagione non perfetta per il luogo di destinazione.

Scegliere la meta giusta è fondamentale per creare un itinerario che si adatti alle tue esigenze e ai tuoi interessi. Che sia una città d’arte, una località di mare, una meta esotica o una meta montana, scegli la destinazione in base alle tue preferenze e controlla se è il periodo dell’anno migliore per visitarla.

Ma non basta.

Considera le stagioni dell’anno, il clima, la situazione sanitaria e gli eventi locali che potrebbero influire la tua esperienza di viaggio.

Le mie destinazioni preferite

Hai bisogno di qualche spunto?

Ecco una selezione delle mie destinazioni di viaggio preferite in assoluto:

Se vuoi scoprirne altre, ti consiglio di iscriverti subito alla mia newsletter (proprio qui a destra) e riceverai subito una guida con dei super consigli per viaggiare di più!

Oltre a rimanere settimanalmente aggiornato su dove mi trovo in questo momento, su itinerari, luoghi, consigli e attività che ho deciso di fare in quel Paese.

Riproduci video su Destinazioni low cost - wildflowermood

Clima e temperatura

Il clima è sicuramente uno dei fattori principali da considerare, in quanto può influenzare notevolmente la tua esperienza di viaggio.

Ad esempio:

  • se stai pianificando una vacanza al mare, potresti preferire i mesi più caldi;
  • se vuoi fare escursioni in montagna, potrebbe essere meglio evitare i mesi più freddi;
  • se vuoi visitare una città d’arte, potrebbe essere meglio evitare i mesi più caldi dell’estate, quando le strade sono affollate di turisti e il caldo potrebbe rendere difficile godersi i monumenti.

 

Oltretutto, se stai pianificando un viaggio fuori Europa in mete esotiche, informati prima se il periodo in cui intendi andare coincide con la stagione secca o la stagione delle piogge.

Per alcune persone questo potrebbe non essere rilevante, ma se hai intenzione di goderti il sole tropicale e fare surf, sicuramente dovrai evitare la stagione delle piogge.

Feste ed eventi

Le festività locali e gli eventi sono un altro fattore da considerare nella scelta della meta e del periodo del viaggio.

Potresti voler partecipare a una festa o un evento specifico, come un festival musicale, un carnevale o una celebrazione religiosa.

Controlla il calendario delle festività e degli eventi nella destinazione scelta e valuta se sarebbe un valore aggiunto per la tua esperienza di viaggio.

Ma non solo.

In molti Paesi, durante festività importanti, non lavorano; di conseguenza troverai locali e attrazioni chiusi o alcuni servizi, come il trasporto ad esempio, con orari molto limitati.

Situazione sanitaria

La situazione sanitaria del paese di destinazione è un altro fattore importante da valutare, soprattutto in questo periodo dove l’emergenza Covid non è del tutto chiusa in alcuni Paesi.

Prima di decidere la destinazione, verifica se sono ancora in vigore le restrizioni e quali norme sono previste per il tuo paese di residenza e per la destinazione scelta.

Assicurati di avere tutte le informazioni necessarie sulla situazione sanitaria del paese di destinazione, compresi i protocolli di sicurezza per i viaggiatori, come vaccini e assicurazione sanitaria.

Ma non preoccuparti, tra poco te ne parlerò meglio.

Viaggiare da soli o in compagnia?

Questo argomento mi sta particolarmente a cuore.

Devi sapere infatti che sono partita per il mio primo viaggio in solitaria a 24 anni: stavo preparando la mia tesi e ho deciso di fare un Interrail nel nord Europa.

Innamorata di questa esperienza che mi ha completamente cambiato la vita, decido di partire qualche mese dopo per 2 mesi tra Cuba e Messico.

Ti dirò di più…è proprio da qui che è nata la voglia di vivere in viaggio e diventare una nomade digitale.

Cosa pazzesca, dal momento che nei miei primi viaggi in solitaria ho davvero incontrato pochissimi viaggiatori soli italiani e soprattutto pochissimi nomadi digitali italiani.

Ma posso capire che il viaggio in solitaria non sia per tutti…

Viaggiare può essere un’esperienza emozionante e indimenticabile, ma decidere se farlo da soli, in compagnia di amici o familiari o in gruppi organizzati di sconosciuti dipende dalle proprie preferenze, esigenze e dai propri obiettivi di viaggio.

Vediamo insieme i pro ei contro di ogni opzione.

  • Viaggiare da soli ti permette di avere la massima libertà e indipendenza nella scelta degli itinerari, delle destinazioni e degli orari.

Inoltre, può essere un’opportunità per metterti alla prova, imparare a gestire le tue emozioni e adattarti alle situazioni, anche difficili. Tuttavia, per alcune persone, viaggiare da soli può anche comportare alcuni rischi, come la solitudine, la paura o l’incertezza sulle decisioni da prendere.

Ma se è la paura che ti ferma, basta solo prestare attenzione, come d’altronde anche quando si viaggia in gruppo.

  • Viaggiare in compagnia di amici o familiari può essere un’esperienza divertente e condivisa.

Si possono dividere le spese, le responsabilità e le emozioni del viaggio. Avrai sempre qualcuno di fidato su cui contare e con cui condividere i momenti difficili.

Tuttavia, viaggiare con altre persone può anche essere stressante, poiché bisogna adattarsi alle esigenze di tutti, trovare dei compromessi e potrebbero sorgere divergenze di opinioni.

Per questo è davvero importante scegliere la compagnia giusta.

  • Un’altra opzione è quella di viaggiare in gruppi organizzati di sconosciuti.

Questa opzione ti permette di incontrare nuove persone con cui condividere l’esperienza di viaggio, senza la necessità di organizzare tutto da solo e la guida del tour ti aiuterà ogni giorno.

Tuttavia, viaggiare con sconosciuti potrebbe comportare alcune limitazioni, come la rigidità degli itinerari, la mancanza di privacy e la difficoltà nel gestire i rapporti con persone sconosciute all’interno del gruppo.

Insomma, non esiste la formula perfetta.

Dipende dalle tue preferenze, dal tuo obiettivo di viaggio e dalle tue capacità di adattamento e gestione delle emozioni.

L’importante è scegliere l’opzione giusta per te e goderti al massimo l’esperienza di viaggio!

Riproduci video su Come viaggiare sicuri -wildflowermood

Budget e durata del viaggio

Il budget e la durata del viaggio sono due aspetti fondamentali da considerare prima di organizzare il viaggio e partire.

La disponibilità economica e il tempo a disposizione possono influire sulla scelta della meta, sulla durata del soggiorno, sui mezzi di trasporto e sulle attività da svolgere.

Per quanto riguarda il budget, è importante avere un’idea chiara delle spese da sostenere, come il costo del volo, dell’alloggio, del cibo e delle attività.

In base al budget a disposizione, è possibile scegliere una meta lowcost o meno, decidere di dormire in un ostello o in un hotel, mangiare in ristoranti o prepararsi da soli i pasti. Dovrai tenere conto delle spese accessorie, come le assicurazioni di viaggio, le visite guidate, i trasporti locali e le attività extra.

Anche la durata del viaggio è un fattore importante da considerare.

Se si dispone di pochi giorni, potrebbe essere necessario limitarsi a visitare solo alcune attrazioni principali. Se, invece, si ha più tempo a disposizione, si può optare per una meta più lontana o dedicarsi ad attività più specifiche, come il trekking o la visita di luoghi meno conosciuti ma, molto spesso, ancora più interessanti.

Pianificare budget e tempo a disposizione ti permette non incorrere in sorprese spiacevoli e godere al meglio dell’esperienza di viaggio.

Come pianificaRE il tuo itinerario e le attività

La pianificazione dell’itinerario e la scelta delle attività da fare sono un passaggio importante per organizzare un viaggio perfetto.

Per iniziare ti consiglio di fare una lista di tutte le attrazioni principali da visitare nella meta prescelta. A questo punto elabora un itinerario che tenga conto della durata del viaggio, delle distanze da coprire e degli orari di apertura delle attrazioni, se ci sono.

Una volta stabilito l’itinerario, è possibile decidere quali attività svolgere durante il viaggio, in base ai propri interessi e preferenze. Oppure potresti costruire l’itinerario proprio in base alle attività che preferisci fare, questo dipende da te, dall’obiettivo del tuo viaggio e dalle tue priorità.

Ci sono molte opzioni tra cui scegliere, come visite guidate, escursioni a piedi o in bicicletta, tour gastronomici, attività sportive o culturali.

Ricordati di inserire anche attività più rilassanti, come una giornata in spiaggia, una passeggiata nella natura o un pomeriggio di shopping per mercativi vintage e locali.

Durante la scelta delle attività, è importante tenere conto anche del budget e della durata del viaggio. Alcune attività possono risultare costose o richiedere molto tempo, quindi è opportuno scegliere con attenzione in base alle proprie possibilità.

Ricordati di lasciare anche del tempo libero, senza programmare troppo ogni singolo momento del viaggio.

Questo ti darà la grande occasione di esplorare la città o la meta in modo più spontaneo e di scoprire luoghi e attività non previste nell’itinerario.

In questo modo avrai l’opportunità di vivere il viaggio in modo più autentico e personale, rendendo l’esperienza di viaggio ancora più indimenticabile.

Prenotare voli e spostamenti

La prenotazione dei voli e degli spostamenti rappresenta un altro passaggio cruciale nell’organizzazione di un viaggio.

Il mio primo consiglio è quello di valutare tutte le opzioni disponibili, scegliendo quella più economica o conveniente in base alla durata del viaggio, alla meta prescelta e alle esigenze personali.

È importante verificare con attenzione tutte le informazioni riportate sul biglietto, come i dettagli del volo, i limiti di bagaglio, le tasse e le commissioni.

Per trovare offerte convenienti e disponibilità per voli lowcost, ti consiglio vivamente di:

  1. prenotare in anticipo;
  2. evitare di prenotare nei weekend, dove i prezzi salgono;
  3. scegliere un periodo di viaggio in bassa stagione, se questo è in linea con ciò che vorrai fare nel Paese di destinazione.

Ci sono anche alcune app e siti web che consentono di monitorare i prezzi dei voli e dei trasporti, aiutando a trovare le migliori offerte (soprattutto in navigazione in incognito):

Durante il viaggio, può essere necessario spostarsi all’interno della città o della meta prescelta.

In questi casi, è possibile scegliere tra diversi mezzi di trasporto, come autobus, metro, taxi o noleggio di auto o bici. È importante valutare i costi e la comodità di ogni opzione, in base alle esigenze personali.

Scelta e prenotazione alloggio: prima della partenza o in loco?

Una delle prime decisioni da prendere è se prenotare l’alloggio prima della partenza o in loco.

Entrambe le opzioni hanno i loro vantaggi e svantaggi, e la scelta dipenderà dalle proprie esigenze personali.

  • La prenotazione in anticipo consente di avere maggiore tranquillità e sicurezza, sapendo già dove si andrà ad alloggiare e potendo organizzare il viaggio in modo più preciso.

In questo modo spesso è possibile trovare tariffe scontate o promozioni interessanti.

  • D’altra parte, la prenotazione in loco può essere più economica e flessibile, poiché si possono valutare le opzioni direttamente sul posto e negoziare i prezzi.

Tuttavia, questa opzione richiede maggiore tempo, può causare difficoltà nel trovare un alloggio adatto durante i periodi di alta stagione o in luoghi molto turistici.

Indipendentemente dalla tua scelta, è importante prendere in considerazione alcuni fattori chiave nella scelta dell’alloggio, come la posizione, la sicurezza, la qualità dei servizi offerti, le recensioni degli altri ospiti e il prezzo.

Ci sono diverse opzioni tra cui scegliere, come hotel, ostelli, bed and breakfast, appartamenti e case vacanze.

Io personalmente, soprattutto da quando ho iniziato a viaggiare da sola, gli ostelli sono sempre stati la mia scelta preferita.

In un ostello non sarai mai solo, ci sono tantissimi modi per fare amicizia in viaggio, basta uscire nelle aree comuni ed essere aperti a parlare con la persona accanto a te.
Non sei mai stato in un ostello?
Ecco cosa aspettarti

Dove posso prenotare un alloggio?

La mia piattaforma preferita per prenotare alloggi in giro per il Mondo è Booking.

Booking ha semplicemente delle offerte pazzesche!

Qui potrete trovare ogni tipo di sistemazione:

Inoltre dopo un tot di prenotazioni ti sbloccherà gli sconti “Genius” che ti permetterà di prenotare a prezzi esclusivi e molto vantaggiosi.

Riproduci video su Dormire gratis ovunque -Wildflowermood

Safety first: assicurazione e vaccini

Quando si organizza un viaggio, la sicurezza personale deve essere sempre una priorità assoluta.

Ma non preoccuparti, ci sono anche alcune misure di sicurezza che possono essere prese in anticipo, come l’acquisto di un’assicurazione di viaggio e gli eventuali vaccini necessari.

L’assicurazione di viaggio può fornire una copertura finanziaria in caso di emergenze mediche, problemi di cancellazione del viaggio, bagagli persi o rubati e altri incidenti che possono verificarsi durante il viaggio.

È importante scegliere un’assicurazione adeguata alle proprie esigenze e verificare che copra tutte le attività che si prevede di svolgere durante il viaggio.

Fondamentale anche informarsi sulle vaccinazioni obbligatorie o raccomandate per la destinazione scelta e consultare un medico prima della partenza.

Assicurati quindi di avere i vaccini necessari per la destinazione scelta. Ci sono alcune malattie, come l’epatite A e B, la febbre gialla o la malaria, che possono essere presenti in alcune parti del mondo e per le quali è necessario vaccinarsi.

Infine, è importante prendere alcune misure di sicurezza durante il viaggio, ecco alcuni consigli partici:

  • tenere sempre con sé una copia dei documenti importanti (e gli originali al sicuro in hotel);
  • evitare di mostrare oggetti di valore in pubblico;
  • porre attenzione ai borseggiatori e ai truffatori;
  • seguire le norme locali in materia di sicurezza personale.

Con questo non voglio spaventarti, ma effettivamente ci sono alcune mete che possono essere più pericolose di altre, nelle quali è necessaria massima attenzione. Ma ti assicuro che ti basterà informarti prima su cosa è meglio evitare, su cosa fare attenzione e quali sono le zone più pericolose rispetto ad altre.

Insomma, l’assicurazione di viaggio la devi fare, ti permette di viaggiare sicuro e senza pensieri.

Per me Chapka Assicurazioni è la migliore, qui sotto trovi un codice sconto:

Quali documenti servono per viaggiare?

Quando si organizza un viaggio, è importante verificare prima di partire quali documenti sono necessari per l’ingresso nella destinazione scelta.

In generale, con passaporto italiano, ci sono alcune differenze tra i documenti richiesti per i viaggi all’interno dell’Unione Europea e quelli per i viaggi al di fuori dell’UE.

La cosa davvero importante è verificare i requisiti documentali per la destinazione scelta con il ministero degli esteri o l’ambasciata del paese in questione, con un certo anticipo rispetto alla partenza.

Vediamo di quali documenti si tratta.

Quali documenti servono per viaggiare in Europa

Per i viaggi all’interno dell’UE, in genere è sufficiente avere con sé un documento d’identità valido, come la carta d’identità o il passaporto.

Ricordati però di verificare che il documento sia valido per il periodo del viaggio e per la destinazione scelta.

Quali documenti servono per viaggiare fuori Europa

Per i viaggi al di fuori dell’UE, invece, i requisiti documentali possono variare notevolmente a seconda della destinazione e della durata del soggiorno.

In generale, è sempre necessario avere un passaporto valido, con una scadenza di almeno sei mesi dalla data di partenza.

In alcuni casi, può anche essere richiesto un visto, un’assicurazione e/o un’autorizzazione speciale per l’ingresso nel paese scelto.

Come pagare all'estero in modo comodo e sicuro

Quando si viaggia all’estero, può essere difficile capire quale sia il modo migliore per pagare in modo sicuro e conveniente.

Una soluzione pratica e innovativa è rappresentata dalle carte di pagamento prepagate come Revolut, che consentono di effettuare transazioni senza commissioni e con un tasso di cambio favorevole.

Revolut è una carta di pagamento prepagata che offre molte funzioni utili per i viaggiatori, come la possibilità di cambiare valuta in tempo reale con un tasso di cambio interbancario, di prelevare contanti dagli sportelli automatici senza commissioni e di effettuare acquisti online e in negozio in tutto il Mondo.

Ma offre anche funzioni avanzate di sicurezza, come la possibilità di bloccare la carta immediatamente in caso di smarrimento o furto, di attivare notifiche push per ogni transazione effettuata e di impostare limiti di spesa personalizzati per evitare frodi.

Tuttavia, se preferisci utilizzare contanti durante il viaggio, è importante cambiare la valuta presso fonti affidabili, come banche o uffici di cambio autorizzati, per evitare di incorrere in frodi o commissioni troppo elevate.

Ti consiglio anche di verificare sul web il tasso di cambio attuale prima di effettuare la transazione, per evitare di essere tratti in inganno.

Infine, ricordati sempre di verificare le condizioni contrattuali della tua banca prima di partire.

Le migliori app per viaggiare

Per rendere l’esperienza di viaggio ancora più piacevole e organizzata, esistono numerose app disponibili su App Store e Google Play.

Tra le app più utili per i viaggiatori, ci sono quelle che consentono di prenotare voli e alloggi in modo semplice e veloce, come Booking e Skyscanner. Queste app consentono di confrontare i prezzi e di scegliere la soluzione più conveniente in assoluto.

Per organizzare il mio itinerario di viaggio invece, io utilizzo Google Maps, che mi permette di visualizzare le mappe offline, ma anche di creare itinerari e salvarmi luoghi che voglio visitare, o che ho già visitato per poterli ricordare in futuro o consigliare ad altre persone.

Invece, per rimanere in contatto con amici e familiari durante il viaggio, ci sono app come WhatsApp o Skype, che consentono di effettuare chiamate e messaggi gratuiti tramite Wi-Fi o rete dati.

Accessori e gadget da viaggio indispensabili

Ti è mai capitato di dimenticare qualcosa di piccolo ma estremamente importante per il tuo viaggio?

Ecco perché ti consiglio di fare una lista degli accessori e dei gadget da viaggio indispensabili per garantirti un viaggio piacevole e senza problemi.

Uno dei primi accessori da considerare è un adattatore universale per la presa elettrica, in modo da poter caricare il proprio telefono o altri dispositivi elettronici ovunque ci si trovi.

Non dimenticarti nemmeno una buona power bank, per mantenere i dispositivi carichi durante le escursioni e quando si è lontani da una presa elettrica.

Un’altra cosa da non dimenticare è un buon paio di auricolari o cuffie per godersi la musica o i film durante il volo o il viaggio in treno.

Inoltre, una maschera per gli occhi e un cuscino da viaggio possono aiutare a dormire meglio durante i lunghi viaggi.

Per quanto riguarda gli accessori per la fotografia una buona fotocamera o smartphone è fondamentale, ma anche un treppiede leggero può essere utile per scattare foto stabili e senza tremori. Ti assicuro che non mancano di certo nella mia attrezzatura da nomade digitale.

Ti consiglio anche una custodia impermeabile per il telefono o la fotocamera, può essere indispensabile per proteggere i propri dispositivi dall’acqua e dalla sabbia durante le attività all’aperto.

Preparare la valigia perfetta

Fare il bagaglio per un volo lungo non è sempre facile, ma è fondamentale per un viaggio comodo, leggero e senza stress.

Innanzitutto, è importante scegliere una valigia leggera e resistente, con ruote robuste e manici comodi; oppure uno zaino capiente e di buona qualità.

Se si viaggia in aereo, è importante verificare le dimensioni e il peso massimo consentito dalle compagnie aeree e dalla tipologia di bagaglio che hai scelto durante la prenotazione (a mano o stiva) per evitare spiacevoli sorprese all’aeroporto. 

Una volta scelta la valigia, è il momento di fare la lista degli oggetti da portare con sé.

È importante valutare il clima del luogo di destinazione e prevedere abiti adeguati.

In generale, ti consiglio di evitare di portare troppi abiti e di scegliere capi versatili che possono essere abbinati in diversi modi.

Per quanto riguarda gli accessori, è importante non dimenticare il kit di medicine ed una piccola borsa con tutti i prodotti necessari per l’igiene personale, rispettando i limiti di liquidi consentiti.

Infine, ti consiglio vivamente di organizzare la propria valigia in modo strategico.

Come?

Riponi gli oggetti più ingombranti e che ti servono meno sul fondo della valigia, arrotola gli abiti per evitare di creare pieghe e di risparmiare spazio e utilizza il vuoto creato dall’arrotolamento degli abiti per inserire oggetti più piccoli, come la biancheria intima.

Riproduci video su fare bagaglio a mano - wildflowermood

Cosa fare appena arrivi in aeroporto

Appena arrivati ​ nell’aeroporto di destinazione, la prima cosa da fare è recuperare eventuali bagagli presso il nastro trasportatore.

Successivamente, si può procedere al controllo passaporti e alla riconsegna del modulo di ingresso, se richiesto.

Se si è in un aeroporto internazionale, può essere utile effettuare il cambio valuta presso uno degli sportelli bancari o le agenzie di cambio presenti all’interno dell’aeroporto, per avere a disposizione contanti locali, anche se spesso meno convenienti.

Verso l’uscita degli aeroporti internazionali sono presenti anche banchi dove poter acquistare una sim locale per il cellulare, che ti permetterà di utilizzare internet ed effettuare chiamate.

Una comoda alternativa può essere una eSim, che ti permette di risparmiare tempo poichè non dovrai comprare una sim fisica ma virtuale. Airalo è un’applicazione che ti permette di fare proprio questo: inserisci il mio codice sconto “FRANCE8926” per usufruire di uno sconto di 3$.

Se si desidera noleggiare un’auto o una moto per muoversi durante il viaggio, è possibile prenotarla in anticipo tramite un’apposita agenzia di noleggio presente in aeroporto. In questo modo, si risparmia tempo prezioso al momento dell’arrivo e si garantisce di avere a disposizione l’auto desiderata.

Se invece vuoi utilizzare il trasporto pubblico, in tutti gli aeroporti del Mondo è presente e ben indicata un’aera taxi, bus, metro o treno. Se sei partito senza informarti non preoccuparti, ci sarà sicuramente qualcuno a cui chiedere informazioni.

Dall'aeroporto alla prima destinazione

Dall’aeroporto alla prima tappa del viaggio esistono diverse opzioni per il trasporto.

La prima soluzione è rappresentata dai mezzi di trasporto pubblico, come ad esempio il treno o l’autobus, che collegano l’aeroporto con il centro città o con altre destinazioni limitrofe.

Queste soluzioni sono spesso convenienti e consentono di risparmiare sui costi del trasporto, ma possono essere meno comode se si viaggia con molti bagagli o si ha poco tempo a disposizione.

Un’altra opzione è rappresentata dal noleggio di un’auto o di un altro mezzo di trasporto privato, come un taxi o un transfer prenotato in anticipo. Questa soluzione offre maggiore flessibilità e comodità, ma può comportare costi maggiori rispetto ai mezzi di trasporto pubblici.

Inoltre, molte città offrono servizi di car sharing o bike sharing, che possono rappresentare un’alternativa economica e sostenibile per spostarsi dalla prima tappa del viaggio all’aeroporto.

Pensieri per concludere

Eccoci arrivati alla conclusione di questa guida super completa su come organizzare un viaggio e poter viaggiare sempre di più!

Che fare ora?

  • Come prima cosa ti consiglio di iscriverti alla mia newsletter (qui a destra) e riceverai per 6 giorni, 6 email che contengono tutti i miei trucchetti personali per poter viaggiare meglio, più a lungo e ad un prezzo più accessibile;
  • seguimi su Instagram, per scoprire dove sono in ogni momento;
  • iscriviti al mio canale YouTube, dove troverai tantissimi altri consigli e ispirazione per i tuoi prossimi viaggi;
  • leggi i miei articoli, per scoprire tutte le mie destinazioni, i miei consigli di viaggio e la mia vita da nomade digitale e marketer;
  • e se invece sei incuriosito dalla mia vita da nomade digitale ed esperta di content marketing, ti consiglio davvero di dare un’occhiata ai miei corsi della Wildcreatoracademy.

Per oggi è tutto.

Alla prossima destinazione di viaggio.

Stay wild!

Wild Creator Academy

Un percorso a 360 gradi per avere successo online

10 Corsi

+25 Ore

Wild Creator Academy

Un percorso a 360 gradi per avere successo online

10 Corsi

+25 Ore

DAI VITA AL LAVORO DEI TUOI SOGNI

PARTECIPA GRATIS ALLA PASSION WEEK:

La Passion Week è un programma di 7 giorni, dove imparerai a guadagnare grazie alle tue passioni.

Continua a leggere altri consigli di viaggio