👩‍💻 Partecipa gratis a 5 live che aiuteranno il tuo progetto online + BONUS fai analizzare il tuo Business 👉

Trasforma la tua vita e lavora da dove vuoi con la Wild Creator Academy

Bahia, Brasile: una guida di viaggio con consigli pratici per esplorare al meglio questa regione del Brasile

Scopri le meraviglie di Salvador, Chapada Diamantina, le spiagge nascoste e l’incantevole cultura di questa regione Afro-Brasiliana

profilo-wildflowermood-170x170
Wildflowermood logo love

NOMADE DIGITALE – CONTENT CREATOR – DIGITAL MARKETING

‖ YOUTUBE +173K  ⨺ INSTAGRAM: +184K ⨺ PINTEREST +500K VISITE MENSILI ‖

Dopo aver esplorato le meraviglie dell’Amazzonia, ho intrapreso un viaggio che mi ha portato a prendere due aerei in direzione Salvador de Bahia, con uno scalo a Brasilia, per immergermi nella meravigliosa regione di Bahia, in Brasile.

Ma prima di partire con me, vorrei presentarmi.

Sono Francesca, conosciuta online come Wildflowermood, viaggiatrice da sempre e nomade digitale dal 2015. Sono partita per un viaggio di 1 mese in Brasile, e voglio portarti con me, passo passo.

Bahia è un luogo dove la storia, la cultura e la natura si intrecciano in maniera unica, creando un tessuto caldo e colorato che cattura l’anima. Questa regione, animata dall’influenza africana e dalla ricchezza della sua storia, offre panorami e storie che attendono solo di essere esplorati.

Dal fascino senza tempo di Salvador de Bahia, con le sue strade storiche e la sua cultura vivace, alle meraviglie naturali della Chapada Diamantina, fino alle rilassanti spiagge di Morro de Sao Paulo, Itacaré e l’affascinante Ilha de Boipeba, ogni angolo di Bahia promette un’avventura indimenticabile.

Attraverso questo articolo, voglio portarti con me in un viaggio alla scoperta di Bahia, svelandoti perché questa regione sia un must per chiunque ami viaggiare e vivere esperienze autentiche.

Condividerò i miei consigli personali e 10 attività imperdibili che faranno di questo viaggio un ricordo prezioso.

Partiamo!

Non ti perdere.
Questo è l'indice per questa guida:

Regione Bahia in Brasile: cosa fare, vedere e consigli

Riproduci video su viaggio in amazzonia

La regione di Bahia, con la sua città di Salvador, è un luogo dove il tempo sembra danzare al ritmo della cultura afro-brasiliana.

La storia di Bahia è profondamente intrecciata con quella dell’Africa, a partire dal XVI secolo, quando i primi schiavi africani furono portati in questa terra per lavorare nelle piantagioni di canna da zucchero e tabacco. Questo trasferimento forzato di milioni di persone dall’Africa ha lasciato un segno indelebile sulla cultura, sulla religione e sulle tradizioni della regione, rendendo Bahia il cuore dell’identità afro-brasiliana.

Qui, il candomblé, una religione con radici africane, e la capoeira, un’arte marziale che mescola danza e musica, sono pratiche vive e vitali, testimoni di una resistenza e di una resilienza culturali senza tempo. Le strade di Salvador riecheggiano dei ritmi del samba e del reggae, mentre i mercati si animano con le voci dei venditori che offrono cibi e artigianato che raccontano storie di un continente lontano.

La Festa di Yemanjá, che si svolge ogni anno il 2 febbraio, è una delle molteplici manifestazioni della profonda connessione tra Bahia e le sue radici africane. Durante questo evento, migliaia di persone si radunano sulle spiagge di Salvador per offrire fiori e regali al mare, in onore della dea Yemanjá, divinità delle acque.

Questo è solo un esempio del modo in cui le tradizioni africane continuano a influenzare e arricchire la vita quotidiana in Bahia.

L’eredità africana di Bahia non si limita alle manifestazioni culturali; si riflette anche nell’architettura, nella gastronomia e nel modo di vivere delle persone. Il Pelourinho, il centro storico di Salvador, è un esempio perfetto di questo connubio culturale, con le sue chiese barocche, le case color pastello e le strade acciottolate che narrano secoli di storia, dolore, ma anche di resilienza e gioia.

Esplorare Bahia significa immergersi in un mondo dove l‘Africa e il Brasile si incontrano, creando un tessuto culturale ricco.

È un’esperienza che va oltre il turismo; è un viaggio nell’anima di un popolo che ha saputo preservare le sue radici africane, trasformandole in un potente simbolo di identità e orgoglio.

Perchè visitare la regione di Bahia in Brasile?

Visitare Bahia non è semplicemente un viaggio; è un’immersione in un universo di colori, sapori, e ritmi che rispecchiano la ricca culturale della regione.

Ogni angolo di Bahia parla attraverso i suoi paesaggi mozzafiato, la sua musica coinvolgente e, non da ultimo, attraverso la sua cucina eccezionale che mescola influenze africane, indigene e portoghesi creando piatti unici nel loro genere.

Uno degli aspetti più affascinanti di Bahia è senza dubbio la sua gastronomia.

I piatti tipici di questa regione sono un chiaro esempio dell’influenza africana che permea la cultura locale.

Molti ristoranti e mercati offrono piatti serviti a buffet dove puoi assaporare una varietà di riso, carne e verdure, permettendoti di gustare diversi sapori in un unico pasto. Ma tra tutti i piatti, la Moqueca de Camarão merita una menzione speciale. Questo stufato di calamari è una delizia culinaria che trova le sue radici nella tradizione angolana. Preparato con latte di cocco, olio di dendê (olio di palma), peperoni, pomodori e, naturalmente, calamari freschi, la Moqueca de Camarão è diventata un simbolo dell’influenza africana e un piatto tipico baiano amato sia dai locali che dai visitatori.

Oltre alla gastronomia, Bahia offre paesaggi naturali di incredibile bellezza, dalle spiagge incontaminate di Itacaré e Morro de São Paulo alla maestosa Chapada Diamantina, un paradiso per gli amanti del trekking e della natura selvaggia.

La regione è anche ricca di storia e cultura, come dimostrano le colorate strade di Salvador, dove ogni angolo racconta una storia di resistenza, creatività e vitalità.

La musica e la danza giocano un ruolo centrale nella vita quotidiana di Bahia, con il suo famoso Carnevale che attira visitatori da tutto il mondo, desiderosi di immergersi nei ritmi del samba e del axé. La capoeira, danza marziale nata dalla creatività e dalla resistenza degli schiavi africani, è praticata apertamente nelle piazze, offrendo uno spettacolo affascinante di forza e agilità.

10 cose da fare e vedere a Bahia

Bahia, questo straordinario stato nel nord-est del Brasile, è un luogo di una bellezza stupefacente, ricco di cultura, storia, e paesaggi naturali che lasciano senza fiato.

Che tu sia un amante della natura, un appassionato di storia, o semplicemente in cerca di spiagge da sogno, Bahia ha qualcosa da offrire a tutti.

Dall’esplorazione di antiche fortezze a immersioni nelle acque cristalline, passando per avventure culinarie indimenticabili, ecco 10 esperienze imperdibili che renderanno il tuo viaggio in Bahia indimenticabile.

1. Salvador de Bahia

  • Quanto costa: Salvador offre opzioni per tutti i budget, con possibilità di esplorazione sia economiche che di lusso.
  • Il periodo migliore: il periodo ideale per visitare Salvador è tra dicembre e marzo, quando il clima è più secco e si possono vivere appieno le festività locali.
  • Il mio consiglio: non perderti la possibilità di vivere la città in occasione delle sue numerose feste popolari per un’esperienza autentica.

Tra le strade di Salvador, si respira un’atmosfera unica, dove il passato coloniale si intreccia con un’eredità culturale afro-brasiliana.

Visitare Salvador significa immergersi in un mondo dove ogni angolo straripa di storia, musica e arte. La città è famosa per il suo centro storico, il Pelourinho, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, con le sue case colorate, chiese barocche e acciottolate vie che raccontano storie di epoche passate.

Non è raro imbattersi in espressioni autentiche di cultura popolare mentre si esplorano le strade di Salvador.

Durante il viaggio, mi sono trovata faccia a faccia con la capoeira vera e tradizionale, assistendo a performance mozzafiato che combinano arte marziale, danza e musica, un’eredità diretta degli schiavi africani che hanno portato con sé questa pratica.

Un altro incontro memorabile è stato con le “Filhas de Gandhi” (Figlie di Gandhi), un’associazione fondata nel 1949 che partecipa attivamente al carnevale di Salvador.

Questo gruppo, noto per i suoi oltre 8.000 associati, sfilando per le strade offre fiori e canti al mare in un rituale di buon augurio che affonda le sue radici nelle tradizioni africane e nel sincretismo religioso così predominante in Bahia.

La partecipazione a queste celebrazioni offre un’esperienza unica, permettendo di toccare con mano l’energia e lo spirito di condivisione che anima la città e i suoi abitanti.

Quartiere Pelourinho di salvador de baiha brasile

2. Museo di arte moderna

  • Quanto costa: accessibile a tutti, con biglietti a partire da €2 circa.
  • Il periodo migliore: visitabile tutto l’anno, ideale nelle giornate calde per trovare ristoro.
  • Il mio consiglio: dedica tempo a esplorare le mostre temporanee che spesso raccontano storie profonde del Brasile.

Nel cuore di Salvador, il Museo di Arte Moderna (MAM) è il punto di riferimento per la cultura contemporanea, ospitato in un’affascinante struttura che un tempo era un forte.

Durante la mia visita, ho avuto il privilegio di immergermi nella mostra di Walter Firmo, un rinomato fotografo brasiliano. La sua opera, intensamente colorata e emotiva, racconta la storia del Brasile attraverso i suoi abitanti, catturando momenti di vita quotidiana, ritratti personali e paesaggi che esprimono la ricchezza culturale e la diversità del paese.

Il Museo di Arte Moderna di Salvador è quindi una tappa imperdibile per gli appassionati d’arte e per chiunque voglia avvicinarsi alle espressioni artistiche contemporanee del Brasile.

La sua posizione, affacciata sulla baia di Todos os Santos, aggiunge un ulteriore elemento di bellezza, rendendo la visita un’esperienza che soddisfa non solo la mente ma anche lo spirito.

3. La festa di Yemanjà

  • Quanto costa: partecipare è gratuito, un’esperienza autentica accessibile a tutti.
  • Data evento: il 2 febbraio.
  • Il mio consiglio: porta con te un fiore da offrire al mare, immergendoti pienamente nel rituale.

La Festa di Yemanjá è uno degli eventi più sentiti e partecipati di Salvador, un momento in cui la città si veste di bianco e blu per onorare la dea del mare, profondamente radicata nella cultura afro-brasiliana.

Questa celebrazione si svolge ogni anno il 2 febbraio, trasformando la spiaggia di Rio Vermelho in un teatro a cielo aperto di devozione e festa.

Partecipare alla Festa di Yemanjá offre l’opportunità unica di vivere una tradizione che va oltre la semplice celebrazione religiosa; è un’espressione di cultura, di comunità e di un legame indissolubile con la natura.

La mattina presto, i fedeli e i curiosi si raccolgono lungo la spiaggia per preparare le offerte – piccole barche cariche di fiori, profumi e piccoli doni – che verranno poi affidate alle onde come segno di rispetto e ringraziamento a Yemanjá.

La giornata è arricchita da musica, danza e canti che si susseguono fino a notte fonda, creando un’atmosfera di festa e condivisione che coinvolge ogni partecipante. Gli aromi dei cibi tradizionali si diffondono nell’aria, completando l’esperienza sensoriale di questa festività.

4. La casa dello scrittore Jorge Amado

  • Quanto costa: l’ingresso è generalmente gratuito, rendendolo accessibile a tutti i visitatori.
  • Il periodo migliore: visitabile durante tutto l’anno, ma particolarmente suggestivo durante gli eventi letterari.
  • Il mio consiglio: prenditi il tempo per leggere alcune pagine dei suoi libri disponibili nella casa-museo per immergerti completamente nell’atmosfera.

Situata nel cuore del quartiere storico di Pelourinho a Salvador, la casa dello scrittore Jorge Amado è un santuario dedicato alla vita e all’opera di uno degli autori brasiliani più amati e riconosciuti a livello internazionale.

Convertita in una casa-museo, questa dimora offre ai visitatori l’opportunità unica di avvicinarsi alla vita personale e professionale di Amado, attraverso cimeli, fotografie, edizioni prime dei suoi libri e oggetti personali che hanno accompagnato il suo percorso di scrittore.

Jorge Amado è noto per i suoi racconti vividi che esplorano la cultura, le tradizioni e le disuguaglianze sociali del Brasile, con particolare attenzione alla regione di Bahia.

I suoi lavori, tra cui “Gabriella, garofano e cannella” e “Tieta”, sono pieni dell’essenza di Salvador e dalle sue influenze afro-brasiliane, rendendo la visita alla sua casa un’immersione diretta nelle atmosfere e nei temi delle sue narrazioni.

La visita a questa casa-museo non è solo un’esperienza culturale, ma anche un viaggio emotivo che connette i visitatori con l’anima di Bahia attraverso gli occhi e le parole di Amado.

È un’occasione per comprendere più profondamente l’identità culturale di questa regione e il suo impatto sulla letteratura brasiliana e mondiale.

5. La Chiesa di San Francesco con i suoi Azulejos Blu

  • Quanto costa: l’accesso è generalmente libero, ma potrebbe essere richiesto un piccolo contributo per la manutenzione.
  • Il periodo migliore: visitabile durante tutto l’anno, ma evita le ore della messa per goderti appieno la visita.
  • Il mio consiglio: non dimenticare di alzare lo sguardo e ammirare il soffitto; è un capolavoro.

Nel cuore di Salvador, la Chiesa di San Francesco rappresenta uno dei più splendidi esempi dell’arte barocca brasiliana, nota soprattutto per i suoi incredibili azulejos blu che adornano le pareti interne.

Questo luogo di culto, costruito tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo, è un monumento al lusso e alla devozione, con ogni centimetro della sua struttura decorato in maniera elaborata.

I famosi azulejos, piastrelle di ceramica dipinte a mano che ritraggono scene bibliche e della vita quotidiana, sono tra gli elementi più affascinanti della chiesa.

Entrare nella Chiesa di San Francesco è come fare un passo in un altro tempo; l’opulenza delle decorazioni in oro, gli intricati intagli del legno e, naturalmente, i celesti azulejos blu creano un’atmosfera di maestosa spiritualità.

È un luogo che invita alla riflessione e all’ammirazione, offrendo ai visitatori una profonda connessione con il patrimonio storico e artistico di Salvador.

6. Quartiere Pelourinho

  • Quanto costa: passeggiare per il Pelourinho è gratuito, ma alcuni musei e chiese possono richiedere un biglietto d’ingresso.
  • Il periodo migliore: il pomeriggio è l’ideale, ma la sera offre un’atmosfera vivace con musica e danza nelle piazze.
  • Il mio consiglio: partecipa a una visita guidata per scoprire la ricca storia e i segreti nascosti di questo quartiere.

Il quartiere Pelourinho, nella città di Salvador, è un’esplosione di colori, storia e cultura.

Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, “Pelo”, come lo chiamano affettuosamente i locali, è famoso per le sue stradine acciottolate, le case coloniali color pastello e le chiese storiche che raccontano la storia di un Brasile di altri tempi.

Ma Pelourinho è anche sinonimo di energia e vitalità, con i suoi artisti di strada, le sue mostre d’arte e le sue performance di musica e danza che animano le piazze e le strade, specialmente di sera.

Esplorare Pelourinho è un viaggio nel passato, ma anche un’immersione nella cultura afro-brasiliana più autentica.

Qui, la musica è l’anima del quartiere, con il suono dei tamburi che echeggia tra le vie e invita i passanti a fermarsi e lasciarsi coinvolgere dai ritmi coinvolgenti. È anche il luogo dove la capoeira si esibisce con regolarità nelle piazze, offrendo spettacoli affascinanti di questa arte marziale che è al tempo stesso danza e difesa.

7. Chapada Diamantina

  • Quanto costa: i costi variano in base alle attività scelte e alle compagnie con le quali deciderai di organizzare l’escursione. L’accesso ad alcune zone è gratuito ed altre no, con costi che si aggirano attorno a €20.
  • Il periodo migliore: da dicembre a marzo, per godere del clima secco e ideale per le escursioni.
  • Il mio consiglio: aggiungi alla tua valigia perfetta l’abbigliamento adatto alle escursioni.

Dopo aver lasciato la città di Salvador, ci siamo avventurate verso l’interno del Brasile, dirigendoci verso l’incantevole Chapada Diamantina. Il viaggio notturno di 6 ore in autobus da Salvador a Lençóis è stato solo l’inizio di un’avventura nel cuore della natura selvaggia brasiliana.

Chapada Diamantina è un vero paradiso per gli amanti della natura e dell’avventura, un parco nazionale che si estende su un’area di imponenti montagne, canyon vertiginosi, e cascate spettacolari.

La storia di questa regione è affascinante quanto il suo paesaggio: un tempo culla della febbre dei diamanti, oggi Chapada Diamantina non vede più la ricerca frenetica di queste pietre preziose, anche se il commercio di gemme continua a essere un richiamo per visitatori da tutto il mondo.

E sì, confesso, non ho resistito al fascino dello shopping di pietre naturali da portare a casa nel mio bagaglio a mano.

pietre prezione della zona di chapada diamantina nella regione bahia in brasile

Una delle caratteristiche più sorprendenti di Chapada Diamantina sono le sue acque rosse, un fenomeno naturale dovuto ai tannini rilasciati dalle foglie e dalle piante che cadono nei fiumi. Queste acque, oltre ad offrire uno spettacolo cromatico unico, sono considerate dai locali una vera e propria bevanda ricca, grazie alle loro proprietà.

le acque rosse di chapada diamantina

Abbiamo esplorato anche la Gruta Azul, un sito di notevole importanza archeologica per i fossili rinvenuti al suo interno, che aggiunge un ulteriore livello di mistero e fascino a questa regione già straordinaria.

Tre giorni in Chapada Diamantina possono sembrare sufficienti, ma per chi desidera davvero connettersi con la natura e scoprire tutti i segreti che questo parco nazionale ha da offrire, consiglio vivamente di prolungare il soggiorno fino a cinque giorni.

Questo tempo aggiuntivo permette non solo di esplorare in modo più approfondito, ma anche di vivere l’esperienza unica di dormire all’interno del parco, svegliandosi circondati da una bellezza naturale mozzafiato.

Chapada Diamantina è un’esperienza che rigenera corpo e spirito, lasciando ricordi indimenticabili e un profondo senso di pace interiore.

8. Morro de Sao Paulo

  • Quanto costa: Morro de Sao Paulo offre opzioni per ogni budget, dai soggiorni più economici a 10/20€ per notte, fino al lusso degli hotel a centinaia di € a notte.
  • Il periodo migliore: il periodo tra settembre e novembre garantisce bel tempo e meno affollamento.
  • Il mio consiglio: non perderti il tramonto dalla Fortezza, un’esperienza davvero magica.

Morro de Sao Paulo è un piccolo angolo di paradiso situato sull’isola di Tinharé, al largo della costa di Bahia.

Questa destinazione incantevole è accessibile solo in barca o tramite piccoli aerei, il che contribuisce a preservarne la tranquillità e la bellezza naturale.

Con le sue spiagge bianche, acque cristalline e atmosfera rilassata, Morro de Sao Paulo è il luogo ideale per chi cerca una fuga dalla frenesia quotidiana.

Una volta arrivati, vi accorgerete che l’isola offre molto più di semplici spiagge da sogno.

Le attività variano dall’escursionismo nella rigogliosa foresta pluviale, snorkeling e immersioni tra i vivaci reef corallini, fino alla scoperta delle piccole comunità locali che abitano quest’isola.

Uno dei momenti più memorabili da vivere a Morro de Sao Paulo è senza dubbio assistere al tramonto dalla Fortezza. Questo antico bastione, situato sul punto più alto dell’isola, offre una vista spettacolare che abbraccia l’intero arcipelago, trasformandosi nel luogo perfetto per salutare il sole che scompare all’orizzonte in un’esplosione di colori.

Ma la serata non finisce con il tramonto.

Morro de Sao Paulo si anima di vita notturna, con i suoi bar e ristoranti che offrono deliziosi piatti locali e internazionali, accompagnati da musica dal vivo che risuona fino a tarda notte.

9. Ilha de Boipeba

  • Quanto costa: Boipeba è una destinazione per tutte le tasche, con opzioni di soggiorno che vanno dal budget-friendly agli alloggi più esclusivi.
  • Il periodo migliore: da dicembre a marzo per godere del clima migliore e dell’acqua più calda, sebbene l’isola mantenga il suo fascino tutto l’anno.
  • Il mio consiglio: esplora l’isola a piedi o in bicicletta per scoprire angoli nascosti e spiagge deserte che ti lasceranno senza fiato.

Nascosta nelle acque turchesi della Costa del Dendê, Ilha de Boipeba è un vero gioiello di tranquillità e bellezza naturale, un’isola dove il tempo sembra essersi fermato.

Distante dal turismo di massa, Boipeba offre un rifugio perfetto per chi cerca pace e autenticità, con le sue spiagge bianchissime, foreste di mangrovie e una comunità accogliente che vive in armonia con l’ambiente circostante.

Arrivare a Boipeba è parte dell’avventura: un viaggio che può includere traghetti, piccole imbarcazioni e camminate, ma che si rivela ogni volta un’esperienza indimenticabile, svelando paesaggi di incomparabile bellezza.

Una volta sull’isola, ti accorgerai che i ritmi frenetici della vita moderna qui non hanno spazio.

Le strade sono di sabbia, non ci sono auto, e la natura regna sovrana.

Esplorare l’isola a piedi o in bicicletta è il miglior modo per apprezzarne la varietà di ecosistemi, dalle spiagge incontaminate alle dense foreste di mangrovie, fino ai tranquilli villaggi di pescatori.

Le acque cristalline invitano a immergersi per scoprire colorati fondali marini, mentre le escursioni in canoa attraverso i labirinti di mangrovie offrono un’esperienza unica nel suo genere.

Il mio consiglio per chi visita Boipeba è di lasciarsi guidare dalla curiosità e dal desiderio di esplorazione, scoprendo angoli nascosti e spiagge deserte dove l’unico suono è quello delle onde che dolcemente accarezzano la riva.

10. Itacaré

  • Quanto costa: Itacaré ha opzioni di soggiorno per tutte le tasche, da ostelli economici a resort di lusso sulla spiaggia.
  • Il periodo migliore: il periodo ideale per visitare Itacaré va da luglio a gennaio, quando il clima è più secco e si possono godere appieno le sue belle spiagge.
  • Il mio consiglio: non perdere l’esperienza del surf, anche se sei un principiante. Ci sono molte scuole di surf pronte ad accoglierti.

Itacaré è un gioiello nascosto sulla costa di Bahia, un luogo dove le foreste tropicali incontrano l’Oceano Atlantico, creando un paesaggio di straordinaria bellezza.

Questa destinazione è famosa per le sue spiagge da sogno, circondate da palme e con onde perfette per il surf, ma anche per le sue riserve naturali, che offrono sentieri escursionistici attraverso la Mata Atlântica, una delle foreste pluviali più biodiverse al mondo.

Infatti, Itacarè mi ricorda tantissimo Bocas del Toro a Panama!

La città stessa è vivace e accogliente, con un’atmosfera rilassata che invita a rallentare e godersi ogni momento. Le stradine di Itacaré sono costellate di caffè, negozi di artigianato e ristoranti dove si può gustare la cucina locale, ricca di sapori afro-brasiliani e frutti di mare freschissimi.

Una delle esperienze da non perdere a Itacaré è sicuramente il surf.

Le spiagge come Tiririca, Resende e Itacarezinho sono perfette sia per i surfisti esperti che per coloro che vogliono avvicinarsi a questo sport per la prima volta. Le scuole di surf offrono lezioni per tutti i livelli, permettendo a chiunque di cavalcare le onde di questo paradiso del surf.

Oltre al surf, Itacaré offre numerose altre attività all’aperto, come trekking, rafting e ziplining, che permettono di esplorare la ricca biodiversità della regione in modi unici ed emozionanti.

cascata a chapada diamantina nella regione Baiha del brasile

Pensieri per concludere

Concludendo il nostro viaggio attraverso la magica Bahia, abbiamo esplorato solo una frazione di ciò che questa regione straordinaria ha da offrire.

Da Salvador, con il suo patrimonio culturale e le feste di strada che battono al ritmo dell’energia afro-brasiliana, fino alle meraviglie naturali di Chapada Diamantina e alle bellissime isole e spiagge della costa.

Ogni tappa di questo viaggio ci ha rivelato una nuova faccia di Bahia, ricca di storia, natura e cultura.

Che fare ora?

Per oggi è tutto.

Alla prossima destinazione di viaggio.

Stay wild!

Wild Creator Academy

Un percorso a 360 gradi per avere successo online

10 Corsi

+25 Ore

Wild Creator Academy

Un percorso a 360 gradi per avere successo online

10 Corsi

+25 Ore

DAI VITA AL LAVORO DEI TUOI SOGNI

PARTECIPA GRATIS ALLA PASSION WEEK:

La Passion Week è un programma di 7 giorni, dove imparerai a guadagnare grazie alle tue passioni.

Continua a leggere altri consigli di viaggio